Il ruolo dell’osservatore in Fisica Quantistica e il principio antropico

Il ruolo dell’osservatore in Fisica Quantistica e il principio antropico

La fisica quantistica fa apparire gli osservatori indispensabili: infatti è impossibile dire come un universo quantistico si manifesti fino al momento in cui esso viene osservato. Se un sistema quantistico non è osservato non è possibile nemmeno in linea di principio immaginare la sua forma. E’ la modalità con cui si osserva che dà ad esso un’esistenza manifesta, percepibile dalla consapevolezza in una forma definita.

Secondo un’interpretazione in chiave estrema della teoria quantistica, quindi, l’universo così come noi l’osserviamo non può esistere senza i suoi osservatori. L’universo ha bisogno di osservatori, e li deve avere dall’inizio alla fine per potersi manifestare.
Ma, secondo ciò che sappiamo, gli esseri umani si sono evoluti dopo circa 15 miliardi di anni dopo che l’universo è nato; la terra stessa è nata dopo 10 miliardi anni.
Ci sono allora altre forme di osservatori? O in modo ancora più estremo possiamo affermare che un principio testimoniante deve essere presente in ogni luogo ed ogni tempo? Questo principio testimoniante è ciò che chiamiamo Dio, ed è l’osservatore universale in tutta l’eternità?
O semplicemente dobbiamo ammettere che l’universo si deve necessariamente manifestare in modo tale da consentire l’evoluzione di una vita intelligente e testimoniante?
Il principio antropico vuole sottolineare che noi viviamo in un universo che permette l’esistenza della vita come noi la conosciamo, e che questo fatto non è frutto del caso.
Se resta pur sempre vero che l’essere umano non occupa alcuna posizione centrale nel cosmo, nondimeno egli pare occupare una posizione “privilegiata”. Il privilegio consiste nel fatto che i parametri fisici fondamentali che determinano sia la struttura che le leggi fisico-chimiche dell’universo, così come la delicata articolazione delle sue fasi evolutive sono stati proprio quelli necessari a poter ospitare la vita, e degli osservatori intelligenti.
Leggi tutto: scarica il PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *